I miei 70

Ebbene: si! Un giorno è passato, ho scavallato il compleanno e ieri il rintocco del tempo faceva cifra tonda con il 7 a sinistra.

Mi ha fatto piacere ricevere molti auguri. Ho tentato di ringraziare tutti quelli che li hanno formulati, anche solo con un piccolo emoticon, frettoloso segnale d’attenzione cui si è costretti a ricorrere dalle inesorabili mannaie dei social, dove i post restano visibili per pochi attimi e, quando si prova a interagire, devono essere rincorsi nelle maglie degli imperscrutabili e micidiali canoni dell’algoritmo.

Torno qui a ringraziare gli amici (se mai leggeranno queste righe), quelli da cui mi separano la distanza e i lunghi silenzi, quelli che riesco a sentire e magari rivedere nelle spire di vite che scorrono su sentieri diversi.

70 è un traguardo che ti lascia stranito.

Fino a pochi anni addietro neppure immaginato nella sua imminenza, collocato dalle convenzioni in una fase già declinante dell’esistenza.

Poi ci si arriva. Ci si guarda allo specchio, ci si scruta dentro, ci si interroga sul senso.

Sul viso e sul corpo le stagioni hanno inciso. I malanni combattuti e superati, quelli recenti soprattutto, fanno capolino. Ruggini e crepe… come potrebbe esser diverso?

Eppure ho iniziato ad andare in palestra.

Leggo molto e continuo a scrivere.

Mi piace viaggiare.

Mi informo, cerco di avere consapevolezza delle derive e delle tendenze della storia collettiva.

Follia o audacia?

Voglia di futuro. Certezza che la strada non è cieca e oltre ogni curva troverò altre esperienze, nuove emozioni, tessere per risolvere il mosaico della felicità.

Festeggiai con il mio amore. Il più grande regalo che afferrai, riconoscendo la fortuna quando mi scivolò vicina.

E nell’amore, dall’amore ricevo la linfa che vibra di fiducia.

Con la mente mai doma, con l’animo pieno di tenerezza e passione, negli occhi il cielo sconfinato, nelle orecchie il canto del mare, nell’orizzonte la poesia, nell’immaginazione un mondo di pace e giustizia.

Nelle mie mani le sue.

Ora, come in gioventù, un’anima rivoluzionaria in un comportamento moderato.

4.5 2 votes
Article Rating

Condividiamo idee ed emozioni

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Anonymous
Anonymous

Meravigliose parole! Ancora tantissimi auguri “diretti” anche se a qualche giorno di distanza (indirettamente l’ho inviati il giorno stesso). Un grosso abbraccio

Anonymous
Anonymous

Caro Giorgio ho superato i 70 da 2 anni e sinceramente mi stupisco di come i mie occhi continuino a guardarsi intorno con la stessa curiosità e meraviglia degli anni passati perciò capisco perfettamente cosa provi. Un abbraccio Mario

2
0
Would love your thoughts, please comment.x