Boboli nel sole

I giardini di Boboli sono una delle tappe obbligate nella visita a Firenze.

Grandi ed eleganti viali ghiaiosi tra le aree a verde e monumenti a ogni angolo.

Le grotte conquistano con la loro suggestione. La veduta verticale, dall’alto in direzione della vasca del Nettuno e l’uscita verso Palazzo Pitti, oltre la quale si coglie una panoramica dei tetti del centro fiorentino, restituisce tutto il fascino dell’antica città medicea.

Passeggiare è piacevole, ammirando le statue e beandosi delle siepi di un verde caldo e allegro.

Peccato che l’accesso al forte Belvedere sia chiuso già da un po’, come altrettanto chiuso è, nella zona museale, il corridoio vasariano.

Speriamo che presto torni possibile percorrere quel corridoio e godere della vista dal forte.

Per ora ci accontentiamo di uno scorcio da cui si intravedono la cupola del Duomo e la torre Arnolfo che si alza dal Palazzo Vecchio.

Ridiamo del Bacchino, con la sua esagerata pinguedine, prima di rientrare nella corte di Palazzo Pitti.

Pronti per le altre meraviglie che ci attendono, a partire dalla splendida Galleria Palatina, i cui dipinti soverchiano, per bellezza e quantità di tele eccelse, la dotazione di molti musei ben più vasti e celebrati.

Please Login to comment

Condividiamo idee ed emozioni

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Subscribe  
Notificami